Paola Musu: ecco perché ho scelto Fratelli d’Italia

musu

Mi sono relazionata con tutte le persone che ho avuto modo di incontrare , ed a cui ho avuto occasione di rivolgermi, con profondo RISPETTO.
Il mio pensiero è sempre, e ribadisco, sempre, stato di destra e centro-destra. E’ nell’ambito di questo pensiero che ho maturato la mia azione.
Questo non mi ha impedito, e non mi impedisce, di parlare nel rispetto e con rispetto
della posizione di pensiero di chi mi è stato dinnanzi. Tant’è che nei miei interventi ho sempre cercato di dosare il mio linguaggio perché fosse rispettoso di tutte le posizioni, inclusa la mia, in ossequio alla portata UNIVERSALE e TRASVERSALE dei principi che, con passione, andavo affermando.
Vorrei ricordare, per chi se ne fosse dimenticato, che l’essenza della destra italiana è quella di una destra SOCIALE. Suggerirei a molti di andare a rileggersi qualche libro di storia, avendo cura di individuare quelli da cui non è stato eliminato il richiamo alla riforma Gentile.

Il VALORE di un uomo, se riconosciuto, prescinde dalla sua posizione di “avversario” sull’arena politica, anzi, è la presenza di un avversario di valore che rende costruttivo
proprio il confronto politico.
Chi non è in grado di capire questo, mi fa dubitare del fatto che abbia effettivamente capito la portata delle mie parole.
Ho sempre ribadito che la soluzione di tutto può e deve essere politica.

Fratelli d’Italia è un partito giovane e con uno spirito giovane, in cui ho trovato una grossa volontà di ricomposizione di una coscienza democratica ed ampia condivisione del mio spirito e del mio pensiero.
Confido che questo sarà l’inizio di un percorso che sarà proficuo per tutti, anche per coloro che, forse, ora non capiscono.

Avv. Paola Musu

 

Aurita

Francesco Filini, amministratore locale e studioso di economia, geopolitica e moneta. E' tra i fondatori della scuola di studi giuridici e monetari Giacinto Auriti, scrive sul rapportoaureo.it da oltre 5 anni ed è autore del saggio "Il Segreto della moneta - verso la Rivoluzione auritiana".

19 commenti:

  1. Ti dovresti solo vergognare….. Vediamo adesso che battaglie per la sovranita’ monetaria farai con la Meloni ….

  2. Domenico Picone

    Non comprendo in che modo la compagnia di rottami della vecchia politica che ha condotto l’Italia nel baratro possa essere di aiuto nella madre delle battaglie: La Sovranità Monetaria. La lista SI non era più indicata allo scopo? Penso che destra e sinistra siano termini obsoleti e che dovrebbero essere accantonati poichè non rispecchiano i valori che li hanno generati. Con grande rispetto Paola: non capisco!

  3. Alvaro Nannicini

    “Vorrei ricordare, per chi se ne fosse dimenticato, che l’essenza della destra italiana è quella di una destra SOCIALE”
    Questo ce lo dovevi ricordare prima , non adesso.
    “Ho sempre ribadito che la soluzione di tutto può e deve essere politica.”
    Questo lo sapevo , ma credevo che tu volessi dire una politica pura, nuova, onesta e poi vieni fuori con Fratelli d’Italia?
    Perché non sostituisci il video di appello agli italiani con questo ? :

    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151427016584658&set=a.10150983111314658.443774.598699657&type=1&relevant_count=1

  4. Provo tanta simpatia per la tua battaglia. Provo tanta simpatia e stima per quel poco che ho sentito uscire dalla bocca della Meloni in vari dibattiti. Non vedo però cosa possa unirvi nella grande lotta contro il sistema monetario fraudolento che i banchieri sono riusciti a instaurare, in modo sempre più devastante, dal 1694. Nè la Meloni né Ignazio La Russa hanno mai speso una parola contro il signoraggio. Che ci fai insieme a loro? Speri di convincerli dopo avrgli dato il voto? Ho provato anch’io a prender contatti con entrambi, proprio su questo tema, dicendogli che se avessero fatta propria questa battaglia avrebbero mietuto tantissimi voti, che valgono ancora di più per un piccolo partito nascente. Ho incontrato solo il silenzio.

  5. Era meglio “Io amo l’Italia” oppure “Pas fermiamo le banche”

  6. spero solo che nella compagine dove ora si accinge a portare la sua battaglia legalista e di ripristino della sovranità tout court prima ancora che monetaria Lei possa raggiungere gli obbiettivi che ha sempre messo al centro dei suoi interventi.

    • uscita dall’euro
    • ricusazione unilaterale di tutti i trattati-truffa (o estorti) da Lisbona al Mes
    • nazionalizzazione della Banca d’Italia
    • inchiesta super partes (o audit) sul debito pubblico
    • allontanamento dall’Italia della gendarmeria europea.

    ed io ci metterei anche l’apertura di procedimenti di indagine contro le agenzie dei rating (come già la procura di Trani e come in questi giorni Barak Obama…).

    questo è un augurio che Le faccio di cuore (e che faccio a tutti noi) da elettore della sinistra e “radicalmente” di sinistra tanto da farmi dar del “dinosauro” da più d’un conoscente.
    Poco m’importa, i punti sopra, che Lei ha sempre posto come decisivi per uscire dalla colonizzazione finanziaria sono effettivamente il primo traguardo e più importante da raggiungere, per la salvezza di tutti, per una speranza nel futuro, per non avere più povertà dilagante e suicidi in incremento ogni giorno che passa.

    Questi risultati non sono ascrivibili oggi a nessuna corrente politica, io magari penso che sono più nell’anima della sinistra, ma non mi arrogo il diritto della ragione, e comunque poco importa: se questi obbiettivi saranno conseguiti sarà una enorme conquista di civiltà per tutti, inclusa la civiltà politica.
    Per questo spero che la compagine politica di cui fa parte oggi si unisca a chiunque, posto che sia onesto, abbia in animo il conseguimento degli stessi risultati, della stessa liberazione…

    Dopo, ad Italia salvata e di nuovo indipendente e di nuovo in crescita, potremo ri-distinguerci sulla base di ideologie e di orientamenti politici, è nel corso delle cose, ma allora sarò solo e soltanto sana e proficua competizione politica, che sortirà però da una battaglia comune di libertà che potremo fare assieme.

    per questo, restando sorpreso della Sua scelta politica (questo magari si.. 🙂 ) Le auguro, ripeto, su questi temi tutto il successo possibile.

    Un cordiale saluto

  7. *Armando:
    E’ proprio per questo che l’avv. Paola Musu ha scelto Fratelli d’Italia. Per lo stesso motivo per cui l’abbiamo scelto io e Francesco Filini, che si è candidato in Regione Lazio ( come avrete potuto leggere negli articoli precedenti, ed in quello dell’home page dove propone il Latium, la moneta regionale ).
    I punti che hai elencati sono tutti all’ordine del giorno del nostro movimento, persino quello sulla denuncia alle agenzie di rating ( che non abbiamo reso pubblico ancora perché ci si sta lavorando ed hanno chiesto proprio a lei di occuparsene ). L’uscita da QUESTO euro è una priorità di chiunque sia abbastanza sano di mente da comprendere il meccanismo di indebitamento. Non so se ve ne siete accorti quando parlate con la gente ( non solo con i politici ) ma questo argomento non è proprio comprensibile e di facile accettazione, quando lo si affronta con persone digiune di questi temi…
    La nazionalizzazione della Banca d’Italia E’ UNA LEGGE DEL GOVERNO BERLUSCONI, che i parlamentari Marsilio e Rampelli dei Fratelli d’Italia ( allora ancora nel PdL ) hanno fatto presente al Governo Monti, soprattutto quando hanno presentato l’interrogazione parlamentare sull’oro depositato nei caveau ( c’è? ).
    Per non parlare delle interrogazioni sulla natura giuridica dell’euro, che il nostro europarlamentare Marco Scurria ha reiterato per ben 3 volte e persino in missive personali ai commissari ( che tacciono ).
    Crosetto è noto a tutti ( e lo abbiamo ripetuto diverse volte anche nell’articolo “Alea iacta est” ) per non aver votato né MES né Fiscal Compact né decreto Salva-Italia ( sic! ), ed è uno dei fondatori di Fratelli d’Italia, insieme a Giorgia Meloni ( che conosce bene questi problemi e ci sta dando credito nell’affrontarli ).
    Che dirvi?
    Noi siamo estremamente felici che Paola Musu abbia deciso di combattere insieme a noi, perché qui trova l’ambiente giusto e le persone giuste per farlo. E siamo felici che l’abbia fatto senza nulla chiedere e mettendosi a disposizione ( per chi la conosce non è una sorpresa ) per lavorare.
    Recentemente abbiamo assistito alla proiezione di un docu-film “Suicidio Italia:storie di estrema dignità”, in cui Lei interviene intervistata, in un tripudio di bandiere rosse ed insieme a personaggi del calibro di Travaglio, Dario Fo, Gianni Dragoni etc. Ingroia le ha proposto di candidarsi nelle sue liste…
    Ecco, che un certo ambiente stesse strumentalizzando la sua persona per motivi politici ed elettorali non ci vuole un’aquila per capirlo. Forse ha sentito il bisogno – da persona onesta qual è – di fare chiarezza e continuare a guardare la gente dritto negli occhi.
    Senza per questo mancargli di rispetto, come invece qualcuno, su Facebook ed anche qui, continua imperterritamente a fare, essendo di animo meschino.
    Ripeto, benvenuta a Paola Musu, e grazie per tutto ciò che hai fatto sinora e che potrai fare in futuro. Anche con il nostro aiuto.

  8. Ieri ho sentito Paola al telefono per dirle, molto semplicemente: “In fondo, Paola, a chi devi rendere conto delle tue scelte se non alla tua coscienza”?. Con gli amici di Fratelli d’Italia è possibile condividere quei valori in cui crediamo da sempre, in primis una gran voglia di respirare quell’aria di libertà che i tecnocrati del nascente Quarto Reich con sede a Bruxelles vorrebbero rubarci, per ridurre questo amato e nobile Paese ad una sorta di immenso lager popolato da poveracci affamati e sottomessi. Non è azzardato ipotizzare che gente come Bersani o Monti a Palazzo Chigi svolgeranno il ruolo di consoli del Quarto Reich nella provincia italica (coi disoccupati che da 3 passeranno a 6 milioni, per sottomettere meglio il nostro popolo).

    • Alvaro Nannicini

      Non solo alla sua coscienza , questo è un problema suo, ma ai molti che hanno collaborato e impiegato il tempo libero in buona fede senza sapere che sarebbero stati ingannati, bastava aver detto prima le vere aspirazioni, comunque pazienza , è stata come una bolla di sapone , nell’aria sparisce velocemente anche se in molti ricordano :http://bastaitalianiribelliamoci.it/

    • Caro Biagio,
      ma come ti permetti? Ma credi che siamo tutti degli idioti?
      Dire agli italiani che “con i Fratelli d’Italia e’ possibile condividere ….., in primis una gran voglia di respirare quell’aria di liberta’ …” e’ segno che avete la solita arroganza tipica della destra italiana.
      A chi vuoi far credere che Ignazio La Russa sia il paladino della nostra liberta’? Il piu’ arrogante, aggressivo, intollerante ministro degli interni che l’Italia abbia mai avuto! Colui che ha utilizzato piu’ di ogni altro la propria carica per intimorire gli interlocutori. Ci siamo dimenticati le penose scosse d’ira che hanno accompagnato il suo stile? Spesso sconfinato nella violenza contro inermi giornalisti e quant’altro!?
      E far credere agli italiani che le Meloni, i La Russa e i Crosetto non siano il Quarto Reich ci vuole un bel coraggio! E questi sarebbe quelli che hanno cercato di difenderci dai tecnocrati? E da quando, e da dove? Si sono dimenticati che hanno (il loro partito, il PDL) governato fino a ieri e che mai si e’ levata una loro voce contro lo scempio dell’euro, del trattato di Lisbona, di Velsen, ecc, ecc!

  9. Mi permetto di segnalare l’ultimo pamphlet dell’avv. Marco Della Luna “Traditori al governo?”, dove il ? è pleonastico. Credo che ad elezioni concluse sarebbe il caso di ritrovarsi (intendo coloro che pensano come la Meloni e la Musu) assieme ai membri di Fratelli d’Italia e con 3L di Tremonti, che da sempre è critico sugli stessi punti su cui noi insistiamo.

  10. (“Rimango a bocca aperta” è dire poco e la prima parola che mi viene in mente subito è “VERGOGNA” ma ….aspetto: prima o poi dovrà dare una spiegazione, perchè se non la dà adesso e NON dopo le elezioni, è una vigliacca!! Deve dare una spiegazione valida al suo ultimo operato! Altrimenti quello che i suoi sostenitori ( e sono tanti, io compreso) pensano, è vero e quindi hanno il diritto di sapere il “perchè”, non ci si può nascondere dietro al “io sono stata sempre di destra” perchè non è in discussione l’orientamento politico ma la tanto da Lei decantata Sovranità Monetaria!)

    • No, e’ una VERGOGNA e bisogna chiamarla tale. Che spiegazione deve dare? Ha venduto l’anima al diavolo e piu’ ci penso e piu’ non riesco a crederci.
      Avete letto il programma di questi Fratelli d’Italia?
      1) La loro idea di sovranita’ monetaria e’ dentro l’euro e con la BCE.
      2) Vogliono ‘modernizzare’ la costituzione , cioe modificarla.
      3) Vogliono il passaggio alla Repubblica Presidenziale.

      Carissima MUSU, per me non hai piu’ bisogno di spiegarti, ti sei ben impantanata in un vicolo senza uscita!
      A mio parere meriti solo di essere dimenticata.

  11. Immensamente delusa. Io in lei avevo visto il nascere o meglio il rinascere dello spirito risorgimentale. L’eroe che finalmente si erge al disopra delle ideologie e delle futili faide per un obiettivo piu’ alto: il risveglio delle coscienze e dell’orgoglio nazionale per riappropriarsi del proprio destino.
    Io sono sicuramente piu’ di sinistra, ma in un momento di estrema emergenza come questo, questa categorizzazione si rivelerebbe futile. Per cui non e’ il suo orientamento politico che io rinnego e’ la sua scelta di compagni di viaggio che rinnego e rinneghero’ fino a che ho fiato.
    Con la Meloni & Co ha veramente compromesso la sua credibilita’ per cui, destra o sinistra a parte, la sua scelta la indebolira’, non so dove approdera’, ma non credo molto lontano. Il mio voto e della mia famiglia certamente NON lo prendera’.

  12. Grazie Sig. Paola come già affermato a lei avrà il mio voto in boccha al lupo e continui sul suo operato. Ditinti saluti Carboni Marco

  13. Alvaro Nannicini

    Come simpatizzante del Movimento 5 Stelle non posso che ringraziare , abbiamo recuperato molti voti che altrimenti sarebbero andati dispersi.

  14. Prima di criticare la scelta di Paola Musu, che per se stessa non ha chiesto un bel nulla, sarebbe opportuna una sana ed attenta lettura del programma di Fratelli d’Italia, specialmente sul tema del lavoro, del welfare e delle tasse disumane che costringono tanta povera gente a mendicare o a suicidarsi. La scoperta dell’acqua calda è che in questo mondo esiste, pensate un po’, gente con il cuore che batte a destra e che non vuole morire con la bandiera rossa al collo. Ve ne accorgerete dopo le elezioni, quando i compagni al governo presenteranno il conto agli italiani…e tutti zitti e obbedienti, in fila alla posta per pagare. Della serie “facciamoci del male”.

  15. Maurizio Madaro

    Peccato! A mio parere le buone idee dovrebbero essere al servizio della comunità “Nazione”, dei suoi cittadini, da cittadina. Tutto ciò per tentare almeno di ricostruire quello che la classe politica fin quì al potere ha distrutto, LO STATO SOCIALE. Per fortuna ci sono ancora in giro molti “pazzi” che credono in un riscatto del popolo italiano con lo strumento democratico delle consultazioni elettorali e io fra questi darò il mio voto a persone oneste del Movimento Cinque Stelle.
    Cordialmente, Maurizio Madaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *